jueves, 12 de julio de 2007

FRANCO BATTIATO

Nomadi
(Juri Camisasca)


Nomadi che cercano gli angoli della tranquillità
nelle nebbie del nord e nei tumulti delle civiltà
tra i chiari scuri e la monotonia
dei giorni che passano
camminatore che vai
cercando la pace al crepuscolo
la troverai
alla fine della strada.
Lungo il transito dell'apparente dualità
la pioggia di settembre
risveglia i vuoti della mia stanza
ed i lamenti della solitudine
si prolungano
come uno straniero non sento legami di sentimento
E me ne andrò
dalle città
nell'attesa del risveglio.
I viandanti vanno in cerca di ospitalità
nei villaggi assolati
e nei bassifondi dell'immensità
e si addormentano sopra i guanciali della terra
forestiero che cerchi la dimensione insondabile.
La troverai, fuori città
alla fine della strada.

2 comentarios:

Anónimo dijo...

Sono passato come un nomade.
In omaggio a una notte torinese.
Buena vita hombre!

Riccardo.

avantehermetico dijo...

Hi Riccardo! i wish you like this blog. Speaking to you and your girlfriend was an important part of the concert in Torino. Thank you for the hospitality of comunication.
Good luck. See you in the next tour?